Slogatura della caviglia

Una distorsione alla caviglia è una delle lesioni sportive più comuni. In effetti, 1/5 degli infortuni sportivi è una distorsione alla caviglia.

In alcuni sport, in particolare sport di squadra come calcio, pallacanestro, pallavolo e pallamano, fino al 50% di tutti gli infortuni acuti sono distorsioni della caviglia. Nel corso di una stagione, una squadra di calcio d’élite, pallamano, pallacanestro o pallavolo può aspettarsi che 2-3 giocatori si siano slogati la caviglia.

Queste lesioni sono anche diffuse negli sport individuali, in particolare quelli che coinvolgono la corsa o l’atterraggio su superfici irregolari. Una distorsione alla caviglia si verifica quasi sempre all’esterno del piede. Una distorsione all’interno è molto meno comune.

Meccanismo di lesioni

Le lesioni alla caviglia si verificano più frequentemente quando ci si ferma, si gira, si salta o si atterra. Gli esempi sono quando si inciampa goffamente a terra o sui piedi di un altro giocatore. Il piede viene quindi piegato verso l’interno o verso l’esterno, il che può portare a una lesione di uno o più legamenti nella caviglia che si strappano parzialmente o interamente. I legamenti tengono insieme le ossa e hanno una funzione stabilizzante.

Segni e sintomi

La lesione porta a gonfiore, densità e dolore all’interno o all’esterno della caviglia. La densità è spesso localizzata ai legamenti lesi.

Diagnosi

Un medico effettua la diagnosi dopo un esame fisico. Se si sospetta una frattura, è indicato un esame radiografico.

Trattamento

Durante la fase acuta (24-48 ore dopo il momento della lesione) l’attenzione è rivolta ad alleviare il dolore e limitare il gonfiore. Il trattamento segue il principio del PRICE e può includere l’uso di stampelle per ridurre il carico sul piede. L’applicazione della compressione è essenziale per limitare il gonfiore e facilitare il recupero.

Dopo 48 ore si consiglia di ricominciare a muoversi gradualmente e di rimettere il peso su piede e caviglia. La persona lesa deve essere indirizzata al più presto da un fisioterapista. Un fisioterapista può fornire istruzioni dettagliate sugli esercizi da svolgere per la riabilitazione e prenderà in considerazione la necessità di fasciarle con il nastro o con un tutore. La chirurgia è raramente raccomandata, poiché il trattamento convenzionale (cioè il trattamento senza chirurgia) ha risultati altrettanto buoni.

Prognosi e ritorno allo sport

Il recupero è di solito molto rapido a seguito di una distorsione alla caviglia in cui la lesione si trova all’esterno del piede. La maggior parte degli atleti può tornare all’allenamento completo dopo 1-3 settimane. Può richiedere più tempo se c’è un danno considerevole ai legamenti e alcune persone soffrono di rigidità e dolore per diversi mesi.

I legamenti tendono a guarire completamente dopo 6-12 settimane, ma la piena funzionalità può essere raggiunta molto prima se viene applicato un trattamento adeguato durante la fase acuta.

La prognosi è un po ‘più lenta per le distorsioni all’interno della caviglia e l’atleta dovrebbe aspettarsi un periodo di riabilitazione più lungo.

Rischio di lesioni

Nei primi 6 mesi di ritorno allo sport a seguito di una distorsione alla caviglia, c’è circa il 50% di possibilità di un nuovo infortunio. Dopo 2 anni, il rischio di una nuova lesione si ridurrà a solo il 4%, vale a dire la stessa probabilità di una caviglia non ferita.

Prevenzione degli infortuni

In genere, le lesioni acute alla caviglia possono essere prevenute. Seguendo specifici programmi di allenamento per l’equilibrio, il rischio di una nuova lesione può essere ridotto di circa il 50%.