Ginocchio – SINDROME DI OSGOOD-SCHLATTER E SINDING-LARSEN-JOHANSSON

Entrambe le sindromi si verificano esclusivamente nei bambini e negli adolescenti. 

Ginocchio – La sindrome di Osgood-Schlatter e Sinding-Larsen-Johansson è una condizioni comune negli adolescenti in crescita. Entrambe le condizioni sono trattate allo stesso modo, ma possono essere differenziate dalla posizione del dolore: 

  • con Osgood-Schlatter il dolore si trova nella parte superiore della tibia
  • con la malattia di Sinding-Larsen-Johansson (abbreviata in SLJ) il dolore si trova appena sotto la rotula

Cartilagine di accrescimento 

Fino a quando non siamo completamente cresciuti, abbiamo le cosiddette  cartilagine di accrescimento situate alle estremità di ossa lunghe come tibia e femore. Queste placche di crescita sono costituite da cartilagine a cui sono attaccati tendini dei muscoli. Quando il corpo cresce, i tendini possono tirare e irritare la cartilagine. Anche con il sovraccarico, la zona può diventare dolorosa. 

Il sovraccarico può causare un’ulteriore formazione ossea sotto forma di un piccolo nodulo. Questo di solito è piuttosto problematico ed è comune trovarlo in coloro che hanno la malattia di Osgood-Schlatter. 

Meglio con il tempo 

Le sindromi di Osgood-Schlatter e Sinding-Larsen-Johansson sono condizioni autolimitanti che migliorano con il tempo, ma possono essere necessari fino a 1 anno per essere prive di sintomi

Le cause 

Le sindromi di Osgood-Schlatter e Sinding-Larsen-Johansson sono comuni negli atleti che praticano sport con molti sprint e salti, ad esempio atletica, calcio, pallavolo e basket. Possono essere il risultato di ripetuti salti e atterraggi nei giocatori di pallavolo e pallacanestro o ripetuti calci lunghi con giocatori di football. A contribuire gli improvvisi cambi di direzione e arresti o dopo gli sprint. La funzione principale dei muscoli quadricipiti è quella di estendere il ginocchio e i sintomi si avvertono spesso quando questi muscoli vengono attivati. I ragazzi di età compresa tra 12 e 15 anni che sono nel mezzo della loro crescita sono spesso colpiti, ma le condizioni possono anche influenzare le ragazze. 

Diagnosi 

La diagnosi viene fatta sulla base dei sintomi. Un medico esperto o un fisioterapista effettueranno una diagnosi accurata. Queste condizioni possono spesso essere confuse con la sindrome del dolore  patellofemorale  (PFS), che ha alcune somiglianze ma è più comune nelle ragazze rispetto ai ragazzi. Il ginocchio del saltatore è raro negli adolescenti e quindi qualcosa che non ci aspettiamo di vedere in questa fascia di età. 

Trattamento 

Entrambi sono trattati allo stesso modo. Quando si infiammano, il ghiaccio può essere un modo efficace per ridurre il dolore, ma la soluzione migliore è regolare l’intensità delle attività. Ciò potrebbe comportare  l’astenersi per un po’ da determinate attività che causano dolore in modo che i sintomi possano attenuarsi. Ciò include la corsa in discesa, gli improvvisi cambi di direzione, il salto e l’atterraggio. Non è consigliabile allungare il muscolo del quadricipite. 

È importante sottolineare che puoi comunque allenarti quando hai una di queste condizioni, ma può essere saggio valutare la riduzione del volume totale dell’ esercizio. Ciò consentirà di determinare quali attività dovrebbero essere proseguite e quali no. Si raccomanda la guida di un fisioterapista con esperienza nel settore in modo che possano aiutare l’atleta. 

Queste condizioni si risolvono nel tempo e raramente è necessario un intervento chirurgico. È importante che l’atleta abbia aspettative realistiche sul processo di riabilitazione. Saranno necessarie buone routine per la gestione dei sintomi e del carico di allenamento durante il processo di riabilitazione. 

Onestamente 

Non è consigliabile ignorare i sintomi. Spingere il dolore o mascherare i sintomi assumendo antidolorifici come i FANS prolungherà nella maggior parte dei casi il periodo di riabilitazione

Leggi di più sul Ginocchio