Sindrome di severs

Quando i giovani atleti si sono lesionati il tallone, la causa potrebbe essere la sindrome di Severs.

La sindrome è una lesione da sforzo nella cosiddetta zona di crescita nella parte posteriore del tallone. Il tendine d’Achille viene continuamente “tirato” dentro e intorno a quest’area e il sovraccarico può causare irritazione e dolore. È particolarmente comune tra i giovani in crescita.

Sintomi e segni

La sindrome di Severs provoca dolore durante l’attività, in particolare la corsa. Il tallone è sensibile al tatto e si sente tenero.

Diagnosi

La diagnosi viene fatta sulla base dei sintomi. Un medico o un fisioterapista con esperienza nel settore può effettuare una diagnosi accurata.La sindrome grave presenta alcune somiglianze con la tendinopatia di Achille , ma quest’ultima è molto rara tra gli adolescenti. I raggi X confermano la sindrome di Severs. Se la condizione è durata a lungo, sarà possibile osservare i cambiamenti nell’osso del tallone. Nella maggior parte dei casi, non è necessario eseguire un esame radiografico. Vale un buon esame clinico e una storia di malattia.

Deve essere preso sul serio

La sindrome è una condizione che scompare, ma può richiedere fino a un anno. È importante prendere sul serio i sintomi.

Trattamento

Se i sintomi si manifestano, può essere efficace ridurre il dolore con il ghiaccio. Tuttavia, la misura più importante è regolare il livello di attività. Ciò può significare che bisogna abbandonare le attività che provocano il dolore fino alla scomparsa dei sintomi.

Tuttavia, è importante tenere il passo con l’attività continua, quindi l’atleta non deve essere completamente rimosso dall’allenamento. Ma l’allenamento deve essere adattato in modo da non svolgere attività che fanno male, come correre e saltare. Questo può essere vantaggiosamente fatto in collaborazione con il trainer e il fisioterapista.

Molte persone ritengono inoltre che il dolore diminuirà se si indossa un plantare nella scarpa. Ciò riduce la tensione sul tallone ed è qualcosa che si può provare.

Reinserimento

La sindrome continua, ma possono essere necessari fino a un anno prima che i sintomi scompaiano. Durante questo periodo è importante evitare di allungare i muscoli delle gambe. Quando il dolore è sparito, è importante iniziare con esercizi di forza e stretching.

I sintomi devono essere presi sul serio e non è una buona idea ignorarli. Se spingi attraverso il dolore o lo “nascondi” con antidolorifici o gel, nella maggior parte dei casi prolungherai solo la fase di riabilitazione.