Pubalgia

In alcuni sport, come il calcio e l’hockey su ghiaccio, è una delle lesioni da sforzo più comuni. È importante prendere sul serio questo tipo di infortunio.

La lesione acuta più comune nella regione pelvica, inguinale e dell’anca è una tensione in uno dei muscoli adduttori dell’anca.La loro funzione è quella di guidare la gamba verso l’interno e stabilizzare l’anca. 

Quando si verifica una tensione, i muscoli sono parzialmente o completamente strappati. In termini tecnici, questo è noto come una rottura totale o parziale. Le lesioni da sforzo si verificano più frequentemente nel muscolo adduttore lungo . 

Meccanismo di lesioni 

Le lesioni acute all’inguine si verificano di solito in combinazione con tiri in porta, cambi di direzione e contrasti. 

Segni e sintomi 

Una tensione all’inguine di solito provoca dolore in quella zona. Se si tratta di una lesione grave, è possibile che si verifichi dolore anche all’interno della coscia. Il dolore ritorna se l’atleta continua l’attività. Ci può anche essere gonfiore nella zona lesa e in alcuni casi lividi. Questo di solito si verifica due o tre giorni dopo l’incidente. 

Paradossalmente, una rottura totale in cui i muscoli sono completamente lacerati può causare un grado di dolore inferiore rispetto a una lesione meno grave. È con una rottura totale che si verificano di solito i lividi. 

Diagnosi 

Un medico o un fisioterapista confermeranno la diagnosi sulla base di una descrizione degli eventi che hanno portato alla lesione, nonché di segni e sintomi.  Di solito si può avvertire dolore quando la muscolatura dell’inguine è tesa contro la resistenza e si avrà una ridotta quantità di forza. Anche le tecniche di imaging come la RMI e gli ultrasuoni possono essere utili per determinare l’entità della lesione, ma di solito è sufficiente un esame clinico. 

Fattori di rischio 

Avere subito una precedente lesione all’inguine aumenta il rischio di una deformazione all’inguine. Altri fattori che aumentano il rischio sono la perdita di forza e la mancanza di un allenamento specifico per lo sport. 

Trattamento 

Il trattamento acuto secondo il principio del PRICE deve essere seguito il più presto possibile dopo il verificarsi della lesione. I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come Nurofen e Voltaren, possono ritardare il processo di guarigione del corpo poiché tali farmaci lo contrastano.

Nessun intervento chirurgico 

Il trattamento chirurgico non è raccomandato, anche in caso di rottura totale

Non appena il dolore inizia a diminuire, si può iniziare con esercizi graduali di allenamento per i muscoli lesi. Progredire troppo rapidamente può causare nuove rotture nel tessuto cicatriziale del muscolo e il problema può persistere molto più a lungo.Si può iniziare l’allenamento di altri muscoli se questo non provoca dolore alla zona lesa. 

Dopo tre o quattro giorni, si dovrebbe iniziare con esercizi delicati di stretching e flessibilità. L’intenzione è di attivare i muscoli lesi eseguendo molte ripetizioni con un raggio di movimento in costante aumento. Quando è stata raggiunta una gamma completa di movimenti su entrambi i lati senza causare dolore, per l’allenamento della forza si può inserire gradualmente con il carico. 

L’obiettivo è quello di ritrovare la lunghezza e la forza dei muscoli prima di tornare allo sport. Non appena il dolore lo consente, si dovrebbe iniziare le attività sensoriali-motorie (allenamento dell’equilibrio) nella muscolatura dell’anca e dell’inguine. 

Allenamento vario 

Per preservare al meglio la forza e le condizioni generali dell’atleta durante la riabilitazione, dovrebbero essere impiegati allenamenti ed esercizi alternativi

L’allenamento con bicicletta o nuoto è consentito, ma la rana dovrebbe essere evitata poiché i movimenti coinvolti provocano stress sulla zona inguinale. Anche correre o su percorsi pianeggianti può andar bene. 

Ritorna allo sport 

Il periodo di tempo dipende dalla gravità della lesione e dalla sua localizzazione nel muscolo o nei tendini. Le lesioni ai tendini richiedono maggior tempo di recupero ed è normale aspettarsi da 3 a 6 settimane. 

Può richiedere molto più tempo se c’è una grande quantità di sangue che si raccoglie nel ventre muscolare, in questo caso ci si può aspettare fino a 12 settimane. Se si ignora il dolore, esiste un rischio significativo che la lesione si sviluppi in una condizione dolorosa persistente che è difficile da trattare.