Lesione del muscolo del polpaccio

La lesione del muscolo del polpaccio è una lesione comune negli sport, specialmente negli sport con la palla. Una corretta riabilitazione a seguito di questo tipo di lesione è importante per evitare una nuova lesione.

I muscoli gastrocnemio e soleo , comunemente indicati come i muscoli del polpaccio, si trovano sul retro della parte inferiore della gamba. Questi muscoli sono particolarmente vulnerabili alle lesioni da sforzo. Nel calcio, di solito si verificano quando un giocatore tenta di raggiungere la palla effettuando uno scatto rapidamente.

E’ la parte centrale del muscolo gastrocnemio che spesso viene lesa. La zona d’interesse della lesione muscolare è a livello del muscolo gastrocnemio mediale. Questo è spesso definito come “tennis leg” . Anche le lesioni da sforzo nel muscolo soleo sono abbastanza comuni.

SEGNI E SINTOMI

L’atleta avverte un acuto dolore, lancinante o “tagliente” e un dolore locale. Inoltre, c’è spesso gonfiore e lividi visibili. Il dolore può creare zoppia.

DIAGNOSI

La diagnosi viene fatta da un medico o un fisioterapista dopo un esame clinico. La risonanza magnetica o gli ultrasuoni non sono sempre necessari, ma possono essere utili per confermare la diagnosi, da evitare nell’immediatezza in quanto potrebbe falsare la gravità della lesione.

TERAPIA E RIABILITAZIONE

Nella fase acuta (subito dopo il verificarsi della lesione) è importante iniziare il trattamento secondo il principio del PRICE. Ciò contribuirà a ridurre il dolore, minimizzare il gonfiore e prevenire ulteriori danni.

I farmaci antidolorifici sono raramente necessari, ma il paracetamolo può essere assunto se c’è molto dolore. I cosiddetti farmaci FANS, come l’Ibuprofene e il diclofenac (ad esempio Nurofen e Voltaren), dovrebbero essere evitati perché possono ritardare il processo di guarigione. All’inizio può essere una buona idea alleggerire il carico sulla gamba usando le stampelle. Successivamente, è importante aumentare gradualmente il carico. Questo accelererà il recupero.

Gli esercizi con un carico basso dovrebbero essere introdotti all’inizio del processo di riabilitazione. Ciò rafforzerà il nuovo tessuto muscolare. Gli esercizi di rinforzo possono di solito iniziare dopo 7-10 giorni. Dovrebbero essere fatti consultandosi con il fisioterapista. Alcune tecniche di trattamento passivo possono essere utili, ma è comunque l’allenamento sistematico che avrà il miglior effetto e il massimo impatto sul risultato finale.

In seguito, nel processo di riabilitazione, è importante che gli atleti allenino la forza massima e la capacità di salto.

PROGNOSI

È molto difficile prevedere quanto tempo impiega in muscolo leso del polpaccio a guarire completamente. Ciò è spesso influenzato dall’entità della lesione.

Uno studio sui calciatori professionisti ha mostrato che in media il tempo lontano dall’attività è di 13 giorni. In circa il 90% dei casi, l’atleta è tornato ad allenarsi entro 28 giorni. Il recupero dalle lesioni più gravi può richiedere fino a diversi mesi.

Esiste un alto rischio di re-infortunio a seguito di questa lesione, in particolare per coloro che non hanno completato il programma di riabilitazione in modo corretto.