Frattura da stress alla schiena

Questa condizione è più comune tra i giovani atleti negli sport che implicano molto stretching e rotazione come ginnastica e danza. 

Una frattura da stress è un tipo di lesione da uso eccessivo che può verificarsi in giovani atleti che eseguono molti movimenti ripetitivi. Non è la stessa cosa di una frattura «normale» in cui l’osso si rompe in due. 

Il termine descrive un punto debole o un’area nella struttura ossea in cui il tessuto osseo si rompe più velocemente di quanto possa ripararsi. È importante rilevare precocemente la lesione per prevenire una frattura completa. 

Si stima che circa il 5-8% della popolazione sostenga questo tipo di lesione. È anche tre volte più comune negli uomini rispetto alle donne. Fino al 50% dei giovani con mal di schiena ha una frattura da stress nella parte bassa della schiena. 

Causa 

In precedenza si pensava che la condizione fosse ereditaria o presente alla nascita congenita. Le fratture da stress sono molto probabilmente causate da un carico monotono e ripetitivo della schiena. 

I giovani nella fase di sviluppo sono particolarmente inclini a questa lesione poiché la loro struttura ossea non è ancora completamente sviluppata.  L’infortunio è più comune negli sport come wrestling, danza, ginnastica, tennis, canottaggio, sollevamento pesi, immersioni e giavellotto. Questi sport comportano molta flessione all’indietro, in avanti e alla rotazione della colonna vertebrale. Una frattura da stress può anche verificarsi sul lato opposto rispetto a dove si svolge l’attività principale. Ad esempio, un giocatore di tennis destrorso potrebbe subire una frattura da stress sul lato sinistro. 

La parte bassa della schiena 

Nel 95% dei casi di frattura da stress alla colonna vertebrale sarà localizzato nella parte più bassa della schiena

Segni e sintomi 

Mal di schiena che peggiora durante l’attività, specialmente quando ci si allunga e si ruota la schiena. Il dolore può essere localizzato su un lato, ma a volte si diffonde anche nei glutei. Questo può sembrare strano, ma è possibile avere una frattura da stress anche quando non è presente dolore o disagio. 

Diagnosi 

È difficile per un medico o un fisioterapista diagnosticare una frattura da stress con un esame clinico. Se il dolore è iniziato solo di recente, i cambiamenti nel tessuto osseo potrebbero non essere ancora visibili ai raggi X. Se si sospetta ancora una lesione, anche se la radiografia è normale, è necessario utilizzare uno strumento diagnostico di imaging diverso, come l’RMI, per confermare la diagnosi. Questa condizione dovrebbe essere contemplata se un giovane atleta avverte lombalgia. 

Trattamento 

Non si devono effettuare attività che hanno causato l’infortunio per almeno 12 settimane, anche se il dolore si attenua. Il tessuto osseo ha bisogno di tempo per guarire. Nel frattempo, si può mantenere in forma eseguendo esercizi alternativi, senza dolore. Ad esempio, ciclismo, nuoto e allenamento generale della forza. 

Bassi livelli di calcio e vitamina D influenzano la densità ossea e possono aumentare il rischio di fratture da stress. 

Per alcuni professionisti può essere una buona idea modificare la loro tecnica sportiva. Sappiamo che la lesione può verificarsi a causa di un carico ripetitivo e monotono. Una regolazione nella tecnica può alterare il carico, riducendo così il rischio di lesioni. I giovani atleti sono particolarmente ricettivi a cambiare la loro tecnica, ma di solito diventa più difficile con l’età. 

Ritorna allo sport 

Una diagnosi precoce è fondamentale per garantire un ritorno sicuro allo sport. Questo richiede un minimo di 12 settimane.