Dolore inguinale

Il dolore all’inguine è comune negli sport, dove son previsti sprint e improvvisi cambi di direzione. È più comune nel calcio, ma si verifica spesso anche nell’hockey su ghiaccio e nella pallamano. 

Il dolore all’inguine può verificarsi come una lesione acuta o gradualmente nel tempo (lesione da uso eccessivo). In effetti, il dolore causato da una lesione da uso eccessivo può iniziare in modo acuto. Le lesioni acute di solito si verificano a seguito di un evento in cui il muscolo o il tendine sollecitato viene danneggiato. Il dolore all’inguine è più difficile da individuare in un particolare evento e può avere diverse cause. In alcuni casi, l’articolazione dell’anca è il motivo principale per cui gli atleti avvertono dolore all’inguine. 

Fattori di rischio 

La ridotta forza nella muscolatura dell’anca e la mancanza di un allenamento specifico per lo sport aumentano il rischio di subire una lesione all’inguine. Inoltre, una precedente lesione all’inguine aumenta il rischio di dolore in futuro. In precedenza, si riteneva che competere a livello d’élite aumentasse il rischio di dolore all’inguine, ma studi recenti hanno dimostrato che il rischio è lo stesso per tutti gli atleti indipendentemente dal loro livello. Non ci sono prove che suggeriscano che un grande carico di allenamento sia un fattore di rischio, anche se si ritiene che svolga un ruolo importante nello sviluppo di lesioni da uso eccessivo. 

Segni e sintomi 

Il sintomo più comune è il dolore nella zona inguinale che peggiora durante l’attività. Sprint, curve veloci e calci sono esempi di attività che potrebbero provocare dolore. All’inizio, il dolore si manifesta gradualmente durante l’allenamento o eseguendo l’attività. Per molti, dolore e rigidità possono anche essere presenti il ​​giorno successivo. Questi due sintomi sono spesso alleviati dal riscaldamento prima della pratica e dei giochi. Una volta che la condizione progredisce, anche il riscaldamento non aiuterà più. 

Diagnosi 

La diagnosi può essere impegnativa. Sono molti i fattori che scatenanno questa problematica. Una storia medica approfondita e un esame fisico sono essenziali per fare una diagnosi corretta. Quest’ultimo determinerà la scelta del trattamento e, in definitiva, il risultato finale. 

Trattamento 

La riabilitazione con un programma di allenamento personalizzato supervisionato da un terapista ha dimostrato di essere più efficace nel trattamento del dolore inguinale persistente rispetto ad altre misure. In rare situazioni in cui il trattamento non ha avuto successo, possono essere necessari trattamenti alternativi, come la chirurgia.