Contusione quatricipitale

Questa è una lesione da impatto alla coscia. È molto comune in tutti gli sport di contatto.

In termini tecnici, una lesione che deriva da un colpo diretto alla coscia è chiamata contusione alla coscia. È la parte esterna del muscolo che viene spesso ferita. Le contusioni alla coscia sono tra le più comuni lesioni acute alla coscia in tutti gli sport di contatto.

Sintomi

L’atleta infortunato spesso descrive un colpo diretto alla coscia. Molti scoprono di aver subito un infortunio durante una partita, ma che non è un problema fino a quando il muscolo non è freddo. Il dolore è il sintomo più comune, ma possono verificarsi anche gonfiore e range di movimento limitato. 

Le cause

Tutti i muscoli sono circondati da una guaina e i muscoli e la guaina sono collettivamente chiamati compartimenti. Il tempo di recupero varierà a seconda che questa guaina sia danneggiata o meno.

Lesione intramuscolare

Alcune delle fibre muscolari si strapperanno dopo una contusione alla coscia. Questo porta a sanguinamento interno. Se la guaina circostante è danneggiata, il sangue può fuoriuscire e diffondersi. Ciò riduce la pressione nella coscia, che spesso porta a meno dolore e meno limitazione dei movimenti. Questo tipo di lesione è noto come lesione intramuscolare e spesso provoca scolorimento e lividi.

Guaina integra – lesione intramuscolare

Se la guaina attorno al compartimento rimane intatta durante la lesione, il sangue non può fuoriuscire e diffondersi. La pressione aumenta quindi con l’espansione del compartimento. Questo è spesso più doloroso anche se la guaina fosse lesa. Limita maggiormente anche il movimento. Questo tipo di lesione è noto come intramuscolare ed è considerato più grave.

Diagnosi

Viene fatta una diagnosi in base ai sintomi e al modo in cui si è verificata la lesione. È importante chiarire la gravità della lesione. Questo può essere descritto come lieve, moderato o grave. Il tempo necessario affinché l’atleta possa tornare allo sport può variare da pochi giorni a diverse settimane.

Indicatore di gravità

Il raggio di movimento 24 ore dopo il tempo dell’infortunio è spesso un buon indicatore dell’entità del danno. Meno movimento, più grave è la lesione

Trattamento

Le prime 24 ore dal momento della lesione sono il periodo più cruciale per il trattamento di una contusione alla coscia. L’atleta deve essere immediatamente sospendere le attività e trattato secondo il principio del PRICE. Le stampelle potrebbero essere utili se la gamba provoca dolore.

Il trattamento è diviso in 4 fasi:

  1. Controllo dell’emorragia (l’elemento più importante)
  2. Costruire una gamma completa e indolore di movimento
  3. Riabilitazione funzionale
  4. Ritorna gradualmente allo sport

 «Bloccare» (immobilizzare) la coscia in una posizione con il ginocchio piegato il più possibile senza causare dolore può essere un metodo efficace per limitare il sanguinamento. Una fascia di compressione viene applicata per legare insieme la coscia e la parte inferiore della gamba, mantenendo il ginocchio in una posizione fissa.

Gli antidolorifici possono essere efficaci nei primi giorni, ma gli antinfiammatori (FANS) come Nurofen, Voltaren e Naprosyn devono essere evitati per le prime 24 ore. La ragione di ciò è che possono avere un effetto fluidificante del sangue che può aumentare la quantità di sanguinamento, causando più dolore e un’ulteriore riduzione della gamma di movimento.

Dopo un breve periodo di immobilizzazione, l’atleta dovrebbe iniziare con delicati esercizi di mobilizzazione. Ad esempio, andare in bicicletta (senza dolore) usando una cyclette. Successivamente, l’atleta dovrebbe iniziare con esercizi di mobilità attiva e un allenamento graduale della forza. Si consiglia di chiedere a un fisioterapista esperto di aiutarlo nella riabilitazione specifica per lo sport.

Ritorna allo sport

Con lesioni intermuscolari, la maggior parte degli atleti sarà in grado di tornare allo sport entro pochi giorni, ma se l’infortunio è grave potrebbero essere necessarie fino a 2-3 settimane. Il tempo per un ritorno allo sport è più lungo con lesioni intramuscolari, ma pochissimi atleti svilupperanno problemi di lunga durata.